Home Borsa Piazza Affari in rosso dopo le Elezioni Politiche 2018, rischio ingovernabilità

Piazza Affari in rosso dopo le Elezioni Politiche 2018, rischio ingovernabilità

0
CONDIVIDI

Brusco risveglio in Italia per il mercato azionario dopo i risultati delle Elezioni Politiche 2018. Il FTSE MIB, infatti, ha aperto pesante con un calo del 2% per poi ridurre progressivamente a solo mezzo punto percentuale la flessione nella prima mezzora di scambi.

MoVimento 5 Stelle e Lega sugli scudi

Aspettando i dati ufficiali sulla distribuzione dei seggi, a conclusione delle Politiche del 4 marzo del 2018, infatti, il MoVimento 5 Stelle è il primo partito con un consenso superiore al 30% ma non sufficiente per poter governare da soli.

Oltre al MoVimento 5 Stelle, tra i vincitori di questa tornata elettorale c’è pure la Lega di Salvini che supera clamorosamente Forza Italia. Il centrodestra, contrariamente alle attese, non sfonda ed a sua volta non ha i numeri per governare in autonomia anche perché Fdi e Noi con l’Italia hanno ottenuto risultati al di sotto delle previsioni.

Clamorosa è inoltre la discesa del PD sotto la soglia del 20% al punto che già iniziano a circolare le voci di possibili dimissioni da parte del segretario Matteo Renzi. Ma nello stesso tempo non possono di certo esultare i leader di Leu che a mala pena sono riusciti a superare la soglia di sbarramento del 3%.

Piazza Affari, azioni Mediaset in caduta libera

Tornando al mercato azionario italiano, tra le Blue Chips perdono terreno i bancari a partire dal Banco BPM, e passando per BPER Banca, Finecobank, UBI Banca, UniCredit e Intesa Sanpaolo. Pesante Mediaset che attualmente lascia sul parterre quasi 6 punti percentuali, mentre Saipem perde due punti e mezzo percentuali.

Per quel che riguarda, inoltre, i rendimenti dei titoli di Stato, il differenziale tra il Btp ed il Bund è salito a 140 punti anche in forza al calo dei rendimenti dei titoli tedeschi. L’euro contro il dollaro, invece, passa attualmente di mano, sul mercato Forex, sotto la soglia di 1,23 in un contesto di mercato, per l’azionario, che risente delle recenti decisioni del presidente USA Donald Trump di introdurre nuovi dazi su alluminio ed acciaio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here