Home Economia Economia italiana, Istat conferma il quadro espansivo della congiuntura

Economia italiana, Istat conferma il quadro espansivo della congiuntura

0
CONDIVIDI
Titoli di Stato 2018, Tesoro annuncia programma emissioni del secondo trimestre
Titoli di Stato 2018, Tesoro annuncia programma emissioni del secondo trimestre

L’economia italiana mantiene un profilo espansivo. A confermarlo è stato l’Istituto Nazionale di Statistica (Istat) in accordo con la ‘Nota Mensile Febbraio 2018′. Nel dettaglio, per il quarto trimestre del 2017, l’Istat ha rilevato che, in un quadro economico internazionale positivo e contraddistinto dal miglioramento del commercio internazionale, la crescita dell’economia italiana è stata sostenuta dal processo di accumulazione del capitale a fronte, invece, di consumi finali nazionali che hanno fatto registrare degli incrementi più contenuti.

Forte dinamismo per esportazioni e settore manifatturiero

Per quel che riguarda invece l’attività imprenditoriale, in Italia le esportazioni ed il settore manifatturiero continuano a far registrare segnali di forte dinamismo così come, a conferma dello scenario macroeconomico favorevole per il nostro Paese, l’indicatore anticipatore rimane stabile ma su livelli elevati.

Sempre con riferimento al Q4 2017, inoltre, l’Istat fa presente che in Italia il dato sul Pil destagionalizzato, e corretto per gli effetti di calendario, ha fatto registrare un aumento pari allo 0,3%, ovverosia in rallentamento rispetto al +0,4% rilevato dall’Istituto per il secondo e per il terzo trimestre dello scorso anno.

Crescita economia italiana, ecco quali sono i driver

In particolare, per quel che riguarda i driver di crescita dell’economia italiana, l’Istat ha rilevato il contributo positivo, nel quarto trimestre del 2017, offerto dagli investimenti, dalla domanda estera netta, ed in misura minore dai consumi finali nazionali, mentre negativo è stato l’apporto relativo alla variazione delle scorte.

Per settore economico, nel quarto trimestre del 2017 la variazione congiunturale del valore aggiunto per il settore delle costruzioni registra un +0,8%, così come con un +0,2% cresce pure il valore aggiunto nel comparto dei servizi. Segno meno, invece, per i servizi di informazione e comunicazione (-1,4%), e per le attività professionali e di supporto con un -0,4% sempre in accordo con la ‘Nota Mensile Febbraio 2018’ che è stata pubblicata online, sul sito Istat.it, dall’Istituto Nazionale di Statistica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here