Home Economia FCA: Magneti Marelli si separano

FCA: Magneti Marelli si separano

0
CONDIVIDI

Fca dà il via alla separazione di Magneti Marelli. Il consiglio di amministrazione di Fiat Chrysler Automobiles ha dato ufficiale comunicazione oggi di aver autorizzato il management a sviscerare e implementare un piano per dividere le attività di Magneti Marelli e ripartire agli azionisti di Fca le azioni di una nuova holding company Magneti Marelli. Si ha pensiero che la separazione sarà portata a termine per fine anno o inizio 2019 e che le azioni Magneti Marelli saranno quotate presso la borsa di Milano

FCA: le sorti di Magneti Marelli

Lo spin off di Magneti Marelli avrà un gran valore per gli azionisti di Fiat Chrysler Automobiles, parola di Sergio Marchionne. “La separazione creerà valore per gli azionisti di Fca e nel contempo fornirà la necessaria flessibilità operativa per la crescita strategica di Magneti Marelli negli anni a venire“, ha messo in evidenza l’amministratore delegato del gruppo italo-americano.

Inoltre, “lo spin-off consentirà a Fca di focalizzarsi ulteriormente sul proprio portafoglio core e allo stesso tempo di migliorare la propria struttura di capitale, e ribadisco che la separazione di Fca e Magneti Marelli è un ingrediente chiave del business plan 2018-2022 che verrà reso noto a giugno. Il consiglio di amministrazione di Fca, ritiene che questa separazione sia il passo più appropriato e porti beneficio a Magneti Marelli, a Fca e ai nostri azionisti” ha concluso soddisfatto Marchionne

Secondo le ultime indiscrezioni, la ditta automobilistica potrebbe trasferire a Magneti Marelli 1 miliardo di euro del proprio debito. In questo modo non si darebbe un eccessivo carico alla società di componentistica la cui valutazione si manterrebbe a 5,5 miliardi di euro, compreso il debito. Banca Akros (rating buy su Fca) valuta Magneti Marelli 5-5,5 miliardi di euro in termini di enterprise value e ritiene che lo spin-off possa ampliare di circa 2 euro ogni azione a Fca. Peraltro anche Comau, dopo Magneti Marelli, può essere oggetto di spin-off nel 2019.

Magneti Marelli: cosa accadrà dopo la separazione

Naturalmente la separazione di Magneti Marelli sarà sottoposta alle approvazioni richieste dalla normativa, ad approfondimenti di ordine legale e fiscale, all’approvazione finale della struttura dell’operazione ad opera del cda di federazione e ad ogni altra condizione propria di questo genere di operazioni. Il gruppo avrà la possibilità, in ogni momento e per qualsiasi ragione, di modificare o porre fine all’operazione e non vi è alcuna garanzia in merito ai suoi tempi o al suo completamento.

Ma l’inizio del processo ha concesso un volo al titolo Fca in borsa, ieri in crisi per i timori di una guerra commerciale tra Usa e Cina, e oggi in ripresa del 4,49% a quota 18,404 euro con volumi che già vanno oltre la media mensile di un’intera seduta (15,7 milioni di pezzi contro 11,3 milioni). Anche la supervisor Exor ha ottenuto un aumento di +3,09% a 58,66 euro. Nella scuderia Agnelli non sono da meno Cnh Industrial (+3% a 9,82 euro) e Ferrari (+1,47% a 98,20 euro). “Il titolo Fca prosegue la fase di recupero in un contesto di mercato rialzista. Il newsflow su Magneti Marelli è positivo anche se già atteso“, ha spiegato un gestore a cui sono state fatte domande dall’agenzia MF-Dowjones.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here