Home Economia Fonti rinnovabili, Italia terzo Paese in Europa per consumi energetici

Fonti rinnovabili, Italia terzo Paese in Europa per consumi energetici

0
CONDIVIDI
Fonti rinnovabili, Italia terzo Paese in Europa per consumi energetici
Fonti rinnovabili, Italia terzo Paese in Europa per consumi energetici

Per consumi di energia prodotta da fonti rinnovabili, l’Italia è il terzo Paese in Europa. A darne notizia è il GSE – Gestore dei servizi energetici, con due studi ad hoc. In particolare, uno studio sulle fonti rinnovabili ha effettuato la comparazione tra i 28 Paesi dell’Unione Europea, mentre l’altro va ad individuare quelle che sono, in materia di sviluppo sostenibile, le buone pratiche urbane.

Germania, boom consumi da rinnovabili nel periodo 2005-2016

Nel dettaglio, in Italia la quota di consumi energetici da rinnovabili è pari al 17,41%, ovverosia leggermente al di sopra della media europea che si attesta nel 2016 al 17,04%. Considerando il periodo dal 2005 al 2016, il Paese Ue che ha incrementato più di tutti i consumi da fonti rinnovabili è la Germania con a seguire l’Italia e la Gran Bretagna che sono appaiate al secondo posto.

Questo è quanto è emerso dallo studio dal titolo ‘Fonti Rinnovabili in Italia e in Europa, verso gli obiettivi al 2020’, mentre il secondo studio del GSE, dal titolo ‘Città sostenibili: buone pratiche nel mondo‘, parte dal presupposto che, per raggiungere gli obiettivi di sostenibilità, i centri urbani devono per forza recitare un ruolo da protagonisti.

Città sostenibili, l’importanza di intervenire sui centri urbani

Non a caso l’80% delle attività economiche globali nel mondo si concentra proprio nei centri urbani, e di conseguenza sempre nei centri urbani si registra la quota parte maggioritaria di emissioni. Su queste basi, il Rapporto ‘Città sostenibili: buone pratiche nel mondo’ del Gestore dei servizi energetici va a individuare e ad analizzare, in alcune città del mondo, le buone pratiche e le esperienze virtuose in materia di sviluppo sostenibile che, tra l’altro, risultano essere potenzialmente applicabili anche in altri centri urbani. Tra le città analizzate spiccano Zurigo, che nel 2016 ha ottenuto il primo posto nel Sustainable Cities Index, e poi a seguire Anversa e Parigi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here