Home Economia Manfredi Catella traghetta Milano verso Expo 2015

Manfredi Catella traghetta Milano verso Expo 2015

0
CONDIVIDI
Manfredi Catella traghetta Milano verso Expo 2015
Manfredi Catella traghetta Milano verso Expo 2015

Chi è Manfredi Catella

Nato a Livorno da genitori siciliani e più esattamente originari di Caltanissetta, Manfredi Catella proviene da una famiglia di costruttori e a soli 40 anni è uno dei manager più brillanti del jet set della finanza mondiale nonché il numero uno della filiale italiana di Hines, il colosso statunitense del real estate che sta letteralmente donando un nuovo volto a Milano e di cui Catella è azionista per circa il 10%.

Gli Studi e il percorso professionale verso Hines Italia

Manfredi Catella si è laureato in economia alla Cattolica di Milano e successivamente specializzato in pianificazione urbana al Politecnico di Torino e alla London Business School; professionalmente è cresciuto nei salotti della finanza internazionale del calibro di Jp Morgan (per la quale è stato direttore e responsabile della gestione patrimoniale dal 1995 al 2001), Heitman Capital (per cui è stato analista finanziario dal 1994-1995)e Hsbc. Per ottenere credibilità e competenze Catella si è fatto le ossa all’estero tra Parigi e Chicago dove, nel 2001, venne scelto appunto come amministratore delegato di Hines Italia.

Rappresenta senza ombra di dubbio l’emblema di quel nuovo volto di giovani manager che si sono fatti da soli e che, previa gavetta e duro lavoro, riescono ad arrivare ai piani alti e a mettere in moto progetti importantissimi che fanno da traino a tutta l’economia. Ne è un esempio il Progetto porta Nuova, ideato nel 2005 e per la cui realizzazione Catella inizia rapporti di affari con il gruppo Ligresti.

Dal 2007 è presidente della Fondazione Riccardo Catella, ideata in onore del padre e che si prefigge lo scopo di promuovere diverse attività civiche e culturali per diffondere tutto ciò che riguarda la progettazione e lo sviluppo dell’ambiente e del territorio mantenendo sempre un’attenzione fondamentale al miglioramento della qualità della vita in città.

Golden boy della finanza, cosmopolita e distinto non solo per le capacità manageriali ma anche per l’eleganza ed i modi, Catella nel 2008 è stato insignito del Real Estate Elite Awards come Personality of the Year.

Manfredi Catella e Porta Nuova (progetto)

Il Progetto Porta Nuova è una vera e propria sfida economico-sociale, un’operazione di circa 2 miliardi di investimenti privati e pubblici che ha come scopo la riqualificazione urbana ed architettonica di ampie zone dei quartieri milanesi Isola, Varesine e Garibaldi. L’edificazione del complesso è iniziata nel 2009 ed è destinata a ridisegnare ben 300 mila metri quadrati della città all’insegna di un miscellanea tra eccellenza italiana e innovazione con l’obiettivo di trasformare positivamente quell’area centrale di Milano attraverso un indotto diretto che garantirà non solo occupazione (ben più di 10.000 tra addetti impiegati e maestranze) ma anche un significativo rimodellamento dello skyline della città meneghina.

Il Progetto Porta Nuova, in cui Catella non ha risparmiato di mettere la faccia, prevede la costruzione di appartamenti, uffici ed aree verdi sotto l’egida di 50 architetti provenienti da tutto il mondo e il coinvolgimento di oltre 100 aziende tra produttori e fornitori che contribuiranno a rilanciare il made in Italy nel mondo.

Il tutto entro il 2015, data di inizio dell’Expo Mondiale che avrà sede a Milano.

Expo 2015

Il Progetto Porta Nuova, assieme a tutti gli altri progetti che in questi anni hanno contribuito a rinnovare Milano, fa parte di tutti quegli investimenti che, in vista di Expo 2015, realizzeranno l’impresa titanica di adeguare lo scenario architettonico ed urbano milanese a quello delle altre capitali finanziarie d’Europa. La sfida da cogliere è stata tessere abilmente una serie di grandi opere che con l’ausilio di capitali privati e pubblici garantirà benefici ai cittadini e restituirà ad una delle più importanti città italiane il prestigio che merita a livello internazionale.

Expo 2015 rappresenterà un’opportunità unica per rilanciare la macchina economica italiana a livello non solo europeo ma anche mondiale ed è  su questo scenario di sviluppo che si legano a filo strettissimo le opere realizzate nel corso degli ultimi anni sotto l’egida di Manfredi Catella e dei partners che hanno deciso di investire e partecipare a questi progetti.

CONDIVIDI
Articolo precedenteGuida ai Report Aziendali
Articolo successivoPrestiti ai pensionati: ciò che il marketing non dice
Giornalista pubblicista dal 2007. Diploma di licenza Esperto di Finanza e nello specifico di Social Trading. Scrivo su ABC Finanze dal 2018.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here