Home Economia Mediaset in Borsa viaggia positivo: accordo con Sky ed esclusione di Ei...

Mediaset in Borsa viaggia positivo: accordo con Sky ed esclusione di Ei Towers

0
CONDIVIDI

Mediaset in Borsa vede registrare dei rialzi attorno al 7% all’indomani dell’accordo siglato con Sky. Cifre di gran lunga più alte del listino di riferimento, il Ftse Mib, a dimostrazione che l’intesa tra il Biscione e Murdoch è ben gradita agli investitori.

Come si evince già da stamane, però, gli analisti hanno smentito che otterrà benefici dall’accordo anche Ei Towers. Stando a ciò che dicono hli osservatori di una Sim milanese, pare che quest’intesa “non avrà alcun impatto finanziario per Ei Towers (proprietaria dell’infrastruttura di rete necessaria alla trasmissione del segnale del gruppo Mediaset, di cui è parte), in quanto la capacità di trasmissione (mux) che verrà utilizzata da Sky è di proprietà Mediaset, mentre l’attività di gestione di questa capacità che verrà svolta da Ei Towers è già inclusa nel corrispettivo recentemente stabilito con il rinnovo del contratto tra Ei Towers e Mediaset”.

Mediaset in Borsa: esito positivo dopo l’accordo con SKY

Mediaset raggiunge in Borsa un netto rialzo che sfiora il 6% e un prezzo intorno ai 3,3 euro, dopo aver toccato picchi di 3,37 poco dopo l’apertura. A far volare in alto il titolo italiano è stato l’accordo annunciato prima di Pasqua con Sky. Di fatto la società di Berlusconi spiega di nuovo le ali sul satellite, arricchendo l’offerta di Sky con canali dedicati al cinema e alle serie tv.

Il gruppo di Murdoch, invece, sta per giungere sul digitale terrestre con un’offerta che potrà includere pure dei canali sportivi. Nell’intesa è stata accorpata un’opzione di vendita, che Mediaset potrà esercitare, al fine du cedere a Sky la piattaforma tecnologica di Premium. Pare che questo accordo stia spingendo in Borsa il titolo di Cologno Monzese, la qual cosa è ambivalente, almeno secondo quelle che appaiono le letture di esperti e analisti riportate da alcuni quotidiani.

Secondo le parole di qualcuno, come il francese Les Echos, la mossa sarebbe un modo, da parte di Berlusconi, per scrollarsi di dosso Vivendi. L’alleanza con Sky potrebbe dare a Mediaset un alleato molto importante e dalla grande portata con cui dovrebbe fare i conti il gruppo di Bollorè.

Il quale oltretutto ha attualmente un nuovo avversario in Telecom Italia, datodal Fondo Elliott. Non bisogna poi scordare la partita dei diritti tv sul calcio. Mediaset e Sky alleati potrebbero infatti creare non pochi problemi a Mediapro. Quel che si prospetta in futuro è l’idea di un’unica pay-tv italiana, presente sia sul satellite che sul digitale terrestre. Se poi questa intesa possa essere propedeutica alla cessione in toto di Premium, di sicuro chi ne giova sarà Mediaset. Non resta quindi che comprendere meglio quali potranno essere le implicazioni dell’accordo.

Mediaset in Borsa, aumenta il prezzo target

Di certo il patto siglato evidenzia un altro passo decisivo nella strategia di Sky, che poco tempo fa aveva ottenuto anche un accordo con Netflix. Non bisogna poi scordare l’intesa con Open Fiber, per portare anche su fibra ottica la sua offerta di contenuti. In tal modo lo sbarco sul digitale terrestre garantito dall’accordo con Mediaset porta Sky onnipresente su tutti i dispositivi. Tra l’altro a trasmettere Sky sul digitale terrestre saranno i multiplex di Ei Towers, società che comunque fa capo a Berlusconi, e che quindi avrebbe un cliente aggiuntivo a cui affittare le frequenze. In ogni caso gli analisti finanziari pensano che l’intesa possa far accrescere il valore del titolo Mediaset e per questo hanno aumentato il target price di oltre il 10%, auspicando ad un impatto positivo sull’introito della società.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here