Home Economia Mercato auto in Italia, immatricolazioni 2018 in calo a febbraio

Mercato auto in Italia, immatricolazioni 2018 in calo a febbraio

0
CONDIVIDI
Mercato auto in Italia, immatricolazioni 2018 in calo a febbraio
Mercato auto in Italia, immatricolazioni 2018 in calo a febbraio

In Italia, nello scorso mese di febbraio del 2018, il mercato dell’auto ha fatto registrare una battuta d’arresto con la conseguenza che, per numero di immatricolazioni, non è stato ripetuto il risultato positivo che è stato registrato a gennaio.

Immatricolazioni auto febbraio 2018 in moderata discesa

Ne dà notizia l’Unrae, Unione delle case automobilistiche estere che operano in Italia, citando i dati che nella giornata di ieri, giovedì 1 marzo del 2018, sono stati comunicati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Nel dettaglio, in Italia le immatricolazioni a febbraio 2018 si sono attestate a 181.734 con un ribasso dell’1,4% rispetto alle 184.350 immatricolazioni rilevate nello stesso mese dell’anno precedente.

Considerando invece il primo bimestre del 2018, in Italia le immatricolazioni, a quota 359.907, registrano un incremento dell’1% rispetto alle 356.384 immatricolazioni che sono state registrate nel bimestre gennaio-febbraio del 2017.

La posizione dell’Unrae su reti di vendita e nuove formule di noleggio a lungo termine

Secondo Michele Crisci, Presidente dell’Unrae, il dato sulle immatricolazioni di auto in Italia, nel mese di febbraio del 2018, conferma la necessità di una maggiore rotazione delle giacenze di vetture già immatricolate presso le reti di vendita specie per quel che riguarda le vetture acquistate dai clienti privati.

Inoltre, sempre in accordo con la posizione dell’Unione delle case estere, anche nel nostro Paese per il mercato dell’auto si sta assistendo ad un passaggio graduale dalla formula dell’acquisto in proprietà a quella del possesso attraverso innovative formule di noleggio a lungo termine.

Considerando il tipo di alimentazione, nello scorso mese di febbraio in Italia c’è stato un forte incremento delle immatricolazioni di auto ibride con un +20% e con il conseguente aumento della quota di mercato che si è attestata, sul totale delle vetture vendute, al 3,5%. Inoltre, con un aumento dei volumi pari al 65,5%, c’è stato un vero e proprio boom per le motorizzazioni ibride elettriche Plug-in.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here