Home Economia Pensione anticipata, un cappio intorno al collo dei lavoratori che vorrebbero usufruirne

Pensione anticipata, un cappio intorno al collo dei lavoratori che vorrebbero usufruirne

1
CONDIVIDI

Una bella legge, non c’è che dire e che sforzo per il Governo! Si sa che per effetto della tanto amata Legge Fornero per la quale l’ex Ministro ha versato lacrime, (e che cosa dovrebbero fare i lavoratori, soprattutto gli esodati?) per avere l’agognata pensione ora si deve attendere di arrivare oltre i 67 anni di età. Da più parti si sollecita il Governo italiano a modificare tale legge consentendo di andare in pensione in anticipo rispetto a tale termine.

Il Governo ha elaborato un progetto attraverso il quale, chi lo desidera, potrà andare in pensione con tre anni di anticipo. L’inghippo sta nel fatto che costoro devono accendere un mutuo bancario che ripagheranno in vent’anni.

Bello sforzo, il Governo permette di smettere di lavorare tre anni prima ma la pensione per questi tre anni viene pagata dal lavoratore stesso, per di più con interessi. Ma dov’è l’agevolazione per il lavoratore? Non esiste, chi vorrà andare “in pensione” a 64 anni, dovrà pagarsi un mutuo fino a 85, se sarà ancora vivo, altrimenti tutto ricadrà sugli eredi. Quale costo per lo Stato? Nessuno, se non l’essersi spremuto duramente le meningi per fare una concessione che tale, in realtà, non è. L’ennesima fregatura di Stato!

CONDIVIDI
Articolo precedenteFallimento della Lowcost Travel Group
Articolo successivoRecensione Plus500
Articoli scritti a più mani e scelti dalla redazione di ABCFinanze.com, le ultime news dall'economia e finanza italiana e mondiale

1 commento

  1. Se il pensionato muore nei venti anni l’assicurazione copre il debito residuo: gli eredi non pagheranno niente! E non è un mutuo ma un prestito. Quando fate informazione prima documentatevi sui contenuti della legge!
    Per me è un’ottima opportunità a costi decisamente contenuti e con detrazione d’imposta al 50% degli oneri sostenuti (interessi e polizza rischio premorienza): comunque non è obbligatorio contrarla! Il marcio sta nella legge Fornero che nessuno si è impegnato ad eliminare: governo, sindacati, opposizione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here