Home Economia Prodotto interno lordo febbraio 2018, le previsioni della Confcommercio

Prodotto interno lordo febbraio 2018, le previsioni della Confcommercio

0
CONDIVIDI

Per il corrente mese di febbraio del 2018 in Italia il prodotto interno lordo crescerà di appena lo 0,1% rispetto al mese precedente, e dell’1,3% su base annua. E’ questa la previsione di ‘Congiuntura Confcommercio’ che, di conseguenza, prevede per il nostro Paese un rallentamento della crescita.

Consumi gennaio 2018, indice ICC Confcommercio in calo congiunturale e tendenziale

Tutt’altro che esaltanti, inoltre, sono le rilevazioni per i consumi visto che l’indicatore ICC della Confcommercio segna, per lo scorso mese di gennaio del 2018, un calo su base mensile dello 0,1% rispetto a dicembre 2017, ed una contrazione pari allo 0,5% su base annua.

L’Ufficio Studi della Confcommercio ha spiegato il rallentamento della crescita e la contrazione dei consumi con una tendenza che è iniziata alla fine della scorsa estate, e che trova principalmente le cause nell’attenuarsi dei segnali di recupero per il mercato del lavoro, e nel persistere nel nostro Paese di un’area di disagio sociale che resta molto ampia.

Gennaio 2018, domanda di beni e di servizi a due velocità

Il calo mensile dei consumi a gennaio, rilevato dalla Confcommercio, è frutto del +0,2% per la domanda relativa ai servizi, mentre per la domanda di beni il calo è stato pari allo 0,3%. Su base tendenziale, invece, il calo dello 0,5% per i consumi è frutto del +1,4% per la domanda di servizi, e del -1,4% per la spesa per i beni.

A livello settoriale, cresce la domanda per pasti, consumazioni fuori casa e pernottamenti in albergo, mentre calo più vistoso, con un -4,6%, è stato rilevato su base annua dalla Confcommercio per i beni e servizi per la mobilità.

Riguardo inoltre all’andamento dell’inflazione, l’Ufficio Studi della Confcommercio, sempre relativamente al mese di febbraio del 2018, prevede un aumento dei prezzi al consumo pari allo 0,2% rispetto al mese precedente, mentre anno su anno è atteso un rallentamento della crescita dei prezzi in virtù di una stima tendenziale a +0,6%.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here