Home Economia Decreto Fiscale, nuovi adempimenti e pericoli per le Partite IVA

Decreto Fiscale, nuovi adempimenti e pericoli per le Partite IVA

0
CONDIVIDI

Il Decreto Fiscale appena approvato con un voto di fiducia in Senato, tra le tante novità che introduce, non ultima l’”abolizione” di Equitalia, presenta anche una nuova normativa per le Partite Iva.

Chi ha una partita IVA ha ora l’obbligo di comunicazione trimestrale dei dati IVA suddivisi per aliquota e delle fatture emesse e ricevute, a loro volta suddivise per aliquota IVA. Si tratta, quindi, di una complicazione per i contribuenti, che dovranno anche accollarsi maggiori costi per fare fronte ai nuovi adempimenti e maggiore impegno. Come se non bastasse questo, sono previste pesanti sanzioni per chi, anche involontariamente, compia un errore in fase di comunicazione dei dati: basta, infatti, un semplice errore di 1 Euro per ricevere una sanzione minima di 5 mila Euro.

Unica cosa positiva della nuova normativa è la progressiva abolizione degli studi di settore che saranno sostituiti dalla Compliance fiscale che dovrebbe portare a minori accertamenti fiscali, dando un po’ più di respiro ai contribuenti italiani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here