Home Investimenti Come investire 1.000 euro: consigli e opinioni

Come investire 1.000 euro: consigli e opinioni

0
CONDIVIDI

Come investire 1.000 euro? Si può fare trading con un capitale così piccolo?

Per rispondere a queste domande, sappi una cosa: non è necessario essere ricchi per diventare un investitore!

Al contrario, ci sono molti modi per investire piccole somme di denaro.

La chiave è, semmai, trovare opportunità di investimento che non facciano pagare commissioni eccessive che possano ridurre l’entità dei tuoi profitti, e allora in modo consapevole il tuo capitale.

Pertanto, se sei pronto a darti una possibilità di investire, sei nel posto giusto. Nelle prossime righe esamineremo come investire 1.000 euro senza correre rischi enormi, aiutandoci anche con una delle migliori piattaforme di trading online come eToro (qui).

A proposito, ti consigliamo di aprire subito un conto demo con questo broker: ti sarà utile per mettere in pratica in condizioni di sicurezza i nostri suggerimenti!

Leggi anche: Migliori azioni da comprare, ecco come farlo da solo

Come investire 1.000 euro e… perché investire?

Alcuni conti di deposito sono caratterizzati da tassi d’interesse che contribuiscono ad aumentare i tuoi risparmi in modo incrementale, graduale e senza rischi.

Tuttavia, difficilmente questa può essere considerata come un’opzione sostenibile. Aprendo un portafoglio di investimenti, infatti, potrai iniziare a trarre corposo vantaggio dalle tue scelte, ottenendo rendimenti ben superiori a quelli dei conti deposito.

Naturalmente, nonostante gli ampi benefici dell’investimento, ci sono degli inconvenienti con cui bisogna prendere le giuste misure. Ad esempio, tutti gli investimenti hanno una qualche forma di rischio. E, in generale, più rischiosa è l’investimento, più alto è il suo potenziale di rendimento. Per questo motivo, ogni investitore deve personalizzare la propria strategia avendo come obiettivo quello di riequilibrare il rapporto tra rischio e rendimento.

Detto ciò, spesso si pensa che l’investimento sia qualcosa a cui possono partecipare solo coloro che dispongono di ampi capitali.

A dire il vero, però, anche i più piccoli risparmiatori possono partecipare al trading, contribuendo a far crescere passo dopo passo il proprio capitale, fino a quando arriverà ad assumere dimensioni significative.

Proprio per questo motivo vogliamo suggerirti alcune linee di approccio che potresti valutare se vuoi sapere come investire 1.000 euro.

Molte di queste opzioni saranno a disposizione gratuita presso un broker di fiducia come eToro (sito ufficiale). Approfittane subito!

Investire in fondi comuni di investimento

I fondi comuni di investimento offrono agli investitori la possibilità di diversificare i propri capitali e di investire collettivamente in azioni, obbligazioni e altri titoli. Il tutto, con una gestione professionale dell’investimento, che di norma si attiene a una strategia formalizzata nel regolamento del fondo.

Molti fondi comuni d’investimento seguono gli indici di mercato, ovvero imitano la performance dei titoli in un ampio indice di mercato.

Acquistare fondi negoziati in borsa (ETF)

Non è necessario avere 1.000 dollari per investire in un fondo quotato in borsa (ETF). Proprio come le azioni, gli ETF negoziano sui mercati regolamentati e, dunque, se si desidera acquistare un ETF, è sufficiente acquistare una sola quota. Il valore da corrispondere varia a seconda della strategia di investimento, dell’indice dell’ETF e del broker scelto.

A causa del modo in cui gli ETF fanno trading (una gestione tipicamente passiva), gli investitori di solito non devono fare i conti con commissioni particolarmente elevate. Rispetto ai fondi comuni d’investimento, gli ETF tendono dunque ad avere oneri di spesa inferiori. Questo significa che probabilmente sarai in grado di mantenere maggiori marginalità sui tuoi trade.

Ricorda che gli ETF possono inoltre essere non solamente acquistati direttamente, quanto anche essere utilizzati come sottostante dei tuoi trade con CFD, con un broker come eToro (sito ufficiale).

Leggi anche: Migliori piattaforme criptovalute, ecco quali sono

Seguire investimenti sicuri

Il tuo investimento di 1.000 euro può andare molto lontano se investi in modo sicuro. Di contro, potrebbe avere una vita molto breve se invece punti su investimenti molto rischiosi.

Per esempio, puoi scegliere di investire in obbligazioni o titoli di Stato con elevati livelli di affidabilità. O ancora in certificati di deposito, un altro tipo di investimento a reddito fisso. Si tratta essenzialmente di conti di risparmio ad alto rendimento, disponibili presso le più note banche. Certo, i tassi di interesse non sono elevatissimi, ma compensano una sostanziale assenza di qualsiasi rischio, o quasi.

Investire con un robo advisor

Un robo advisor è una piattaforma di investimento digitale che gestisce il tuo portafoglio per te.

In altri termini, il robo advisor effettua una serie di operazioni ad alto valore, come l’acquisto e la vendita di titoli, il riequilibrio, la gestione delle perdite fiscali e delle plusvalenze, e altro ancora.

La società che gestisce il robo advisor crea tipicamente dei modelli di portafoglio che sono allineati con specifiche tolleranze di rischio. Questo strumento analizzerà quindi le tue esigenze e determinerà quale portafoglio è più adatto a te.

Suggerimenti per investire 1.000 euro

Chiarito quanto sopra, cerchiamo di arrivare a qualche opinione e suggerimento finale.

Sia che tu voglia spendere abbastanza soldi per un viaggio all’estero, o debba affrontare un matrimonio o qualsiasi altra cosa, investire 1.000 euro può essere un ottimo primo passo verso il raggiungimento di questi obiettivi finanziari.

Ma come fare per muovere i primi passi con maggiore consapevolezza?

Come ogni argomento, uno dei modi migliori per imparare a investire è quello di leggere e informarti!

A seconda di quante conoscenze si hanno a disposizione, ci sono diversi libri, corsi di trading online come quelli che trovi sul sito Investous gratis, webinar, ebook, e tanto altro, che potrebbero fare al caso tuo.

Nel far ciò, tieni sempre a mente i seguenti principi guida:

  • cerca di mantenere bassi i costi. Investire con soli 1.000 euro è una sfida, perché i costi di transazione possono essere particolarmente elevati. Al giorno d’oggi, molti broker offrono operazioni gratuite, come avviene nel caso di eToro (sito ufficiale). Dunque, è proprio da qui che dovresti partire. Scegli un partner che ti permetta di effettuare trading gratis, perché altrimenti i pochi profitti che potresti ottenere con un capitale di 1.000 euro verrebbero erosi totalmente dalle commissioni e… siamo certi che non è questa la situazione nella quale vorresti ricadere;
  • ricorda che il tuo asset più prezioso è il tempo. Se non hai molto capitale da investire, non dovresti passare il tuo tempo a cercare nuovi investimenti. Dovresti invece comunque cercare di imparare il più possibile, senza disdegnare di valutare le opportunità che volta per volta potrebbero capitarti;
  • non giocare d’azzardo. L’investimento non è un gioco d’azzardo (e, in generale, non è un gioco!). Quando scendi sul mercato, è probabile che possa essere avvolto in un mix di sentimenti contrastanti, come la paura di perdere o l’avidità di fare sempre più soldi. Cerca di contrastare tali tentazioni, perché l’investimento è una cosa seria, che merita di essere fronteggiato con consapevolezza e con grande attenzione.

Cosa fare se hai 1.000 euro

Ok, ora che hai compreso come puoi muoverti avendo 1.000 euro in mano e quali sono alcuni degli accorgimenti che dovresti adottare… cerchiamo di fare un passo alla volta.

La prima cosa che ti suggeriamo di fare è studiare. Studia come funzionano i mercati finanziari, come realizzare la tua strategia, quali sono le caratteristiche dei prodotti finanziari, come gestire il rischio, e così via.

Nel far ciò, apri un conto demo con eToro: una palestra di allenamento che potrai usare per poter testare le tue idee senza rischiare il tuo capitale.

Nell’attesa, investi solo su strumenti che contengano il rischio, rimandando invece gli investimenti a maggiore volatilità al futuro, quando avrai accumulato più conoscenze.

Per esempio, un buon modo per poter migliorare le tue competenze da trader e, nel contempo, partecipare ai rendimenti sul mercato finanziario, è quello di ricorrere al copytrading di eToro (qui sul sito ufficiale). Sia già cos’è?

Leggi anche: Vivere di trading è possibile? Come fare?

Cos’è il copytrading di eToro

Il copytrading di eToro è una modalitàò di investimento che ti permetterà di copiare quel che fa un altro trader, e gli investimenti da lui effettuati.

In altri termini, tutto quello che dovrai fare è assegnare una parte dei tuoi fondi per copiare ciò che un altro trader sta facendo con la stessa piattaforma di eToro. Ne deriva che se il trader acquista azioni Apple, una quota proporzionale dei tuoi fondi destinati alla copia acquisterà azioni Apple. In sostanza, i trader copiati si comporteranno come gestori di fondi!

Ebbene, eToro ti permette di fare tutto questo con grandissima semplicità, forte di una piattaforma facile e efficace. Tieni inoltre conto che:

  • l’importo minimo da investire in un trader è di soli 200 euro;
  • il numero massimo di trader che si può copiare contemporaneamente è di 100;
  • l’importo massimo che si può investire in un trader è di 500.000 dollari.

L’importo minimo per un’operazione copiata è un solo euro, e quindi operazioni di valore inferiore a 1 euro non saranno aperte dal broker. Se chiudi manualmente un’operazione copiata, i fondi di questa posizione saranno riaccreditati sul tuo saldo.

Chi puoi copiare con il copytrading?

La cosa positiva del copytrading di eToro è che puoi copiare quasi tutti. È dunque sufficiente trovare il trader che si desidera copiare e selezionare il pulsante copia sul loro profilo!

Tuttavia, prima di copiare qualcuno, è opportuno fare una approfondita ricerca e, ancora meglio, utilizzare il tuo conto virtuale prima di utilizzare il tuo denaro reale: puoi aprire qui gratis un conto demo con eToro.

Come scegliere qualcuno da copiare

La scelta di un trader da copiare dipende da una serie di fattori e, per fortuna, potrai provare ciascuno di questi in versione dimostrativa, con l’account demo di cui ti abbiamo già parlato.

Evidentemente, scegliere qualcuno dipende esclusivamente dalla persona che sceglie.

Per esempio, un elemento sul quale dovresti soffermarti è il livello di rischio che ritieni sia accettabile per te.

Un trader con un rischio di 5/6 tende ad accettare operazioni più rischiose di tanto in tanto. Questo potrebbe essere il risultato del trading di azioni volatili o di criptovalute, mentre le valute Forex e gli indici hanno normalmente una minore volatilità (se si fa trading con una bassa leva finanziaria), considerato che di norma variano di max 0,5% al giorno.

Maggiore è la volatilità, maggiore è il rischio, ma anche il potenziale di maggiori premi e perdite! Di contro, più basso è il punteggio di rischio, più stabile è il portafoglio dei trader – ma normalmente i rendimenti sono molto più bassi.

Un altro elemento di selezione è lo storico dei rendimenti del trader. Dai dunque un’occhiata alla scheda delle statistiche all’interno del profilo dei trader, poiché ci sono una serie di elementi chiave da cercare, come la loro performance negli ultimi mesi / anni.

Come si sono comportati i trader?

Valuta con grandissima attenzione e cautela questo dato!

Ricorda infatti che percentuali straordinariamente positive potrebbero essere il frutto di una serie di posizioni fortunate per qualche mese. E che di contro percentuali molto negative potrebbero essere il frutto di un mese terribile, che ha alterato le loro statistiche.

Valuta ancora da quanto tempo stanno investendo i trader che vuoi seguire. Potrebbero aver fatto trading solo per un mese e aver ottenuto enormi guadagni nel loro portafoglio. In linea di massima, cerca sempre di preferire t rader che sono stati a lungo sulla piattaforma, e che potrebbero avere una migliore comprensione di quel che qui accade.

Ancora, considera se i loro risultati sono costanti o fluttuanti. Dai dunque un’occhiata alle loro statistiche da quando sono entrati a far parte di eToro. Molti investitori hanno avuto fortuna durante il boom di alcuni settori (es. criptovalute) e hanno ottenuto enormi guadagni, ma le loro statistiche, così facendo, si sono “inquinate”.

Speriamo che questi brevi suggerimenti possano esserti utili per poter migliorare la conoscenza del copytrading e delle modalità di investimento, anche con piccoli capitali.

Giunti a questo punto, ti consigliamo di parlarne con noi usando lo spazio dei commenti.

Sarà la giusta occasione per poterti confrontare con il nostro staff e con tutti i nostri lettori!

Hai mai usato eToro? Come ti sei trovato con questo broker? Lo consiglieresti ai nostri lettori o no?

Il nostro punteggio
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here