Home Investimenti Comprare azioni Uber

Comprare azioni Uber

0
CONDIVIDI

Vuoi comprare azioni Uber? Vuoi partecipare al business di una delle società più in evidenza nel mondo, soprattutto ora che è sbarcata sui mercati regolamentati?

Ebbene, siamo qui per permetterti di scoprire in che modo puoi procedere a negoziare azioni Uber, e a investire in Uber attraverso i CFD di uno dei migliori broker del momento, come 24option (clicca qui per il sito ufficiale).

Naturalmente, con questo broker potrai investire in centinaia di altre azioni ma… oggi concentriamoci unicamente su Uber, una delle aziende che nel corso degli ultimi anni ha contribuito a rivoluzionare la mobilità in molte città del mondo, Italia inclusa.

Cosa è Uber

Andiamo con ordine. Uber è nato nel 2008 con l’obiettivo di colmare un’esigenza di mercato urbano. Un mercato dove le opportunità per potersi spostare in maniera economica e versatile erano (e sono) ridotte, perché i taxi sono troppo costosi e – a volte – i mezzi pubblici non sono così efficienti come si potrebbe ambire.

Di qui, l’idea di Uber: creare un’applicazione che permette di poter viaggiare su auto a noleggio con conducente. Da quell’iniziale spunto ad oggi, naturalmente, sono successe tante cose. Uber ha dovuto percorrere una strada di sviluppo non lineare, e spesso ha dovuto affrontare una opposizione da parte dei rappresentanti di categoria e delle istituzioni piuttosto dura.

Azioni Uber

Nonostante ciò, è indubbio che oggi Uber sia uno dei protagonisti assoluti della mobilità urbana, con una platea di utenti in continua crescita.

Ultimo tassello di questo percorso di sviluppo è la quotazione Uber in Borsa, avvenuta proprio poco fa. Alla luce di ciò, è possibile ritenere conveniente l’investimento in Uber?

Conviene investire in Uber?

Nella sua IPO, Uber Technologies Inc. ha raccolto 8,1 miliardi di dollari in quella che è la più grande offerta pubblica iniziale del 2019. Ma la “vera” domanda, ora, è se vale la pena acquistare le azioni Uber dopo il suo debutto in Borsa, o meno.

Purtroppo, fornire una risposta a questa domanda è molto difficile, anche se qualche spunto è pur possibile darlo. In primo luogo, essendo recente reduce da una IPO, molti analisti consigliano di attendere una “stabilizzazione” delle sue quotazioni, spesso più aleatorie nei periodi post-sbarco sui mercati regolamentari.

Naturalmente, questo non vuole minimizzare il potenziale del business di Uber e l’entità dei cambiamenti che ha determinato nel settore dei trasporti. Uber, da 10 anni, è la più grande azienda di noleggio auto con conducente del mondo, con una quota di mercato superiore al 65% negli Stati Uniti, Canada, America Latina, Europa, Australia e Nuova Zelanda.

Ma pur con questa posizione dominante sul mercato, non è ancora chiaro quanto presto Uber sarà in grado di trasformarsi in una macchina da reddito per i suoi azionisti. I numeri finanziari che Uber ha condiviso con gli investitori prima dell’IPO stanno dimostrando un rallentamento.

Di fatti, dopo una crescita del 95% nel 2017 rispetto all’anno precedente, la crescita del fatturato di questo segmento è scesa drasticamente al 33% lo scorso anno. Uber ha perso 3,04 miliardi di dollari su base operativa nel 2018 su un fatturato di 11,3 miliardi di dollari, portando le perdite operative totali negli ultimi tre anni a più di 10 miliardi di dollari.

Questi numeri non sono certamente i più brillanti che fosse possibile desiderare, ed è per questo che l’amministratore delegato di Uber, Dara Khosrowshahi, non vorrebbe che gli investitori si concentrino su di loro. Preferisce, evidentemente, che gli investitori valutino la forza della “piattaforma” in continua evoluzione, che un giorno dovrebbe poter creare (o, almeno, queste sono le sue ambizioni) il più grande ecosistema di trasporto moderno, incluso il suo servizio di ride-hailing, il business in rapida crescita per le consegne alimentari, Uber Eats, scooter elettrici, consegna merci, veicoli senza conducente e persino automobili volanti (in futuro!).

Insomma, una cosa non sembra mancare ad Uber: l’ambizione. Ai nostri fini, però, è bene non concentrarsi solamente sul fatto che Uber possa effettivamente premiare i suoi investitori nel lungo periodo, bensì che cosa potrebbe accadere nel breve periodo. Ricordiamo in tal proposito che le sue azioni sono arrivate in Borsa ad un premio pari a 6 volte le vendite del 2019 della società, con una valutazione che il mercato non ha ritenuto allettante.

La performance del principale concorrente di Uber, Lyft Inc., potrebbero dunque essere un buon indicatore di ciò che si prospetta per il titolo Uber. Dopo il debutto del 29 marzo, Lyft ha perso oltre il 25% del suo valore nei due mesi successivi. Lo stesso avverrà anche con Uber?

Anche essendo disponibili ad ignorare i rischi per il business di Uber, l’acquisto di azioni sul mercato secondario subito dopo una IPO è stata raramente una scommessa redditizia. Le IPO possono insomma essere investimenti interessanti se è possibile partecipare sul mercato primario, ma molto meno se si acquista sul mercato secondario.

Azioni Uber

A dimostrazione di ciò, il fatto che oltre il 60% di oltre 7.000 IPO dal 1975 al 2011 ha avuto rendimenti assoluti negativi cinque anni dopo il loro primo giorno di negoziazione e solo una manciata ha prodotto rendimenti estremamente positivi.

Certo è che l’IPO di Uber offre una buona opportunità di entrare a far parte di un’azienda che occupa un posto centrale nella rivoluzione dei trasporti, ma attenzione alle facili tentazioni. Forse è meglio non acquistare le sue azioni subito dopo l’inizio delle contrattazioni, bensì aspettare almeno sei mesi per vedere come si comportano le azioni e cosa rivelano gli utili trimestrali dell’azienda.

Trading CFD Uber

Il fatto che secondo una buona parte degli analisti non convenga acquistare Uber in questo momento non deve naturalmente scoraggiarti… anzi.

Ricorda infatti che facendo trading CFD Uber puoi:

  • prendere posizione long (acquisto) sulle azioni Uber, cercando di approfittare anche dei più piccoli movimenti rialzisti che questa compagnia ovviamente sarà in grado di generare;
  • prendere posizione short (vendita) sulle azioni Uber, se invece ritieni che il prezzo di questo titolo azionario sarà destinato a scendere nel corso dei prossimi giorni.

Da quanto sopra dovresti aver compreso che se vuoi investire in Uber, è molto più semplice farlo attraverso i CFD rispetto che mediante l’acquisto diretto di azioni.

Facendo trading CFD Uber puoi infatti:

  • evitare i costi legati al possesso dei titoli azionari, come l’imposta di bollo sul deposito titoli o le commissioni di eseguito per l’acquisto e la vendita delle azioni;
  • entrare sulle azioni Uber sia con posizioni rialziste che con posizioni ribassiste, potendo così investire sia nel caso di mercato al rialzo, sia nel caso di mercato al ribasso;
  • immobilizzare meno capitale grazie all’utilizzo della leva finanziaria, che ti permetterà di moltiplicare la tua forza e, di conseguenza, i tuoi profitti (ma anche le tue perdite, fai attenzione!).

Ma come puoi fare del trading con i CFD di Uber?

La risposta è molto semplice: ti basta scegliere un buon broker che possa permetterti di poter accedere a una piattaforma di trading con la quale negoziare in pochi clic tali contratti per differenza.

Per questo scopo noi ti suggeriamo 24option (sito ufficiale), uno dei migliori broker che abbiamo la fortuna di utilizzare da anni. Ma per quale motivo? Quali sono le determinanti che ci inducono a pensare a 24option come a un punto di riferimento imprescindibile sul mercato del trading?

Trading online con 24option

Tra i tanti motivi che ci spingono a suggerire 24option come broker di riferimento per le tue attività di trading online di Uber e di centinaia di altri asset sottostanti, c’è in primo luogo la sua grande affidabilità e serietà.

Broker regolamentato, dispone di una piattaforma di trading particolarmente intuitiva, che ti permetterà di fare degli investimenti finanziari online in pochissimo tempo, e – soprattutto – ti consentirà di sentirti pienamente a tuo agio all’interno del suo applicativo anche dopo un solo utilizzo.

Ti ricordiamo in tal proposito che la piattaforma di trading di 24option è disponibile anche mediante app. Potrai dunque fare gli investimenti che preferisci anche mediante smartphone e tablet, con la facilità tipica di 24option! Con questa piattaforma è possibile investire anche in numerosi altri titoli azionari come le azioni FAANG, azioni della cannabis e molti altri asset richiestissimi.

Se poi vuoi toccare con mano tutte le qualità che 24option promette (e mantiene!) non ti rimane altro da fare che aprire un conto demo, con il quale potrai effettuare degli investimenti finanziari in modo sicuro e senza alcun rischio.

Con il trading demo, infatti, i soldi che utilizzerai per le tue operazioni di investimento non saranno quelli del tuo portafoglio, ma un plafond di denaro virtuale che 24option sceglie di regalarti proprio per poter effettuare tutti i test che desideri, in condizioni di mercato reale, ma senza alcun timore di perdita!

Clicca qui per aprire gratis un conto di trading con 24option!

Corsi per il trading online

Quanto sopra abbiamo riassunto non è, comunque, l’unico motivo che ci spinge a suggerirti 24option come broker preferenziale per poter fare del trading di azioni Uber.

Azioni Uber

Uno dei principali è infatti legato alla possibilità di poter godere di quello che è uno dei migliori corsi per il trading online, un vero e proprio percorso pratico e semplice che ti porterà a disporre di tutte le conoscenze utili per poter formulare una autonoma strategia di ingresso nei mercati finanziari.

L’ebook di 24option (clicca qui per scaricarlo gratis dal sito ufficiale) non è come tanti altri corsi di trading online che magari hai già avuto la possibilità di guardare. Si tratta invece di un ebook di semplice consultazione, che con un linguaggio semplice e tanti esempi, ti condurrà passo dopo passo verso il risultato che desideri raggiungere.

Considerato poi che si tratta di un materiale formativo completamente gratuito, e che non dovrai pagare nemmeno un euro per poterci metter sopra le mani, non ti rimane che approfittarne, no?

Clicca per qui per scaricare gratis il corso per il trading online di 24option!

Segnali di trading

Scorrendo le principali determinanti che potrebbero farti capire che 24option è davvero il broker che stai cercando, non possiamo certamente dimenticarci della possibilità di poter usufruire di un pratico e gratuito servizio di segnali di trading. Sai già di che si tratta?

I segnali di trading sono degli spunti operativi che il broker – attraverso un suo algoritmo – ti proporrà, sulla base di quanto accade, giorno dopo giorno, sui mercati finanziari.

Si tratta di indicazioni molto precise, che ti indurranno a capire che cosa l’algoritmo ritiene sia utile comprare o vendere, per quanto tempo, a che prezzo, e così via.

Naturalmente, non devi avvicinarti ai segnali di trading di 24option  come se si trattasse di una Sibilla infallibile! Né devi pensare che i segnali di trading di questo broker siano una sorta di strumento di trading automatico!

Il broker ti proporrà infatti delle alternative di trading, lasciandoti poi completamente libero di scegliere se seguirle o meno. Ricordati inoltre che, sebbene si tratti di uno dei servizi più affidabili e attendibili che ci sia mai capitato di utilizzare, non ha certamente il dono della precisione, come tutti i servizi di segnali di trading.

Dunque, avvicinati a questo servizio con la giusta consapevolezza, evitando di cadere nella facile illusione che possa trattarsi di un definitivo “oracolo”. Valutato tuttavia che è gratuito, e che è sufficientemente affidabile, non vale forse la pena di provarlo?

Clicca qui per usare gratis i segnali di trading di 24option!

Azioni Uber Prezzo Quotazione in Tempo Reale

Ancora prima di investire in azioni UBER, è importante procedere con il monitoraggio dell’andamento della quotazione del titolo. Il grafico che puoi trovare qua sotto rappresenta la quotazione in tempo reale dell’azienda californiana.

Osservando il grafico della quotazione, è possibile individuare il trend principale ed i punti più importanti dove il prezzo potrebbe cambiare.

Conclusioni

A margine di questo nostro approfondimento, dovresti aver compreso come comprare azioni Uber, o comunque come fare trading CFD su questa società. E, come abbiamo avuto modo di vedere quando ci siamo occupati di altre azioni, abbiamo anche capito che il miglior modo per farlo è investire in contratti per differenza attraverso un broker leader come 24option.

Così facendo, potrai avvicinarti a questa parte del mercato finanziario con la giusta fiducia, strutturando la tua strategia di trading con un partner qualificato come 24option, e riuscendo a costruire passo dopo passo i tuoi successi grazie ai corsi di trading di questo broker, alla semplicità e alla professionalità della sua piattaforma o, magari, con i segnali di trading che ti fornisce gratuitamente.

Non ti rimane allora che aprire un conto di trading gratis (cliccando qui) e farci sapere come è andata!

Il nostro punteggio
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here