Home Investimenti Investimenti Giappone: la scelta di Miss Bitcoin, tutti i risparmi in criptovaluta

Investimenti Giappone: la scelta di Miss Bitcoin, tutti i risparmi in criptovaluta

0
CONDIVIDI
Investimenti Giappone, la scelta di Miss Bitcoin, tutti i risparmi in criptovaluta
Investimenti Giappone, la scelta di Miss Bitcoin, tutti i risparmi in criptovaluta

In Giappone Mai Fujimoto, detta anche Miss Bitcoin, ha deciso da tempo di investire tutti i propri risparmi in criptovalute. La conferma in merito, secondo quanto dichiarato all’agenzia Afp, è arrivata proprio da Mai Fujimoto che già da tempo ha scelto le transazioni in criptovaluta, senza passare dalle banche, a seguito della creazione nel 2012 di una piattaforma online finalizzata alla raccolta di donazioni a favore dei bambini.

Chi è Miss Bitcoin

Oltre che fondatore di Kizuna, la piattaforma online in Bitcoin per le donazioni a favore dei bambini, Mai Fujimoto è anche il Chief Executive Officer (CEO) della società Grecone Inc..

In accordo con quanto si legge sul profilo presente sul proprio sito Internet, Miss Bitcoin è nata ed è cresciuta a Kobe, vive attualmente a Tokyo, in Giappone, ed è una fan delle criptovalute e della blockchain oltre che interessata a livello professionale nella consulenza per il business e per le pubbliche relazioni proprio nel settore delle monete virtuali.

Mai Fujimoto, primo Bitcoin acquistato a soli 10 dollari

A quanto pare Mai Fujimoto, nel credere da tempo nelle criptovalute, avrebbe acquistato i Bitcoin quando valevano poche decine di dollari rispetto alle quotazioni attuali che, invece, oscillano in queste ore tra 16 mila e 17 mila contro il biglietto verde. Il suo primo Bitcoin, in particolare, sarebbe stato acquistato a soli 10 dollari.

Mai Fujimoto è molto conosciuta in Giappone e non solo considerando che, già dal 2014, sul portale video di Google YouTube sono presenti numerosi filmati con i quali racconta la sua avventura nel mondo delle criptovalute, ed in particolare del Bitcoin in scia all’esigenza di inviare soldi all’estero, ed al fatto che, attraverso i circuiti tradizionali rappresentati dal sistema bancario, i costi per ogni singola operazione erano troppo alti. Sono in tanti peraltro a seguire la scelta di Mai Fujimoto sui pagamenti, e sui trasferimenti di denaro, visto che in questo momento per le monete virtuali si sta registrando un vero e proprio boom.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here