Home Investimenti Investire in Criptovalute: Guida passo dopo passo

Investire in Criptovalute: Guida passo dopo passo [2021]

0
CONDIVIDI

Pubblicato: 4 Agosto, 2021 di roberto

Investire in criptovalute? In moltissimo ormai desiderano possedere le note monete digitali e la buona notizia è che ormai comprare criptovalute è alla portata di tutti.

Prima ancora di spiegarvi come investire vi anticipiamo subito che quando si investe in crypto le 2 regole generali che dovreste seguire sono le seguenti:

  1. Non investirci più del 2% del budget se siete avversi al rischio: le crypto sono infatti asset molto volatili
  2. Investire solo nelle crypto con un progetto serio di base: evitate le “shit coin” come Dogecoin

Bene , fatta questa premessa entriamo nel vivo della guida!

💲 Dove investire in criptovalute: Livello di sicurezza: Numero di crypto:
Binance ⭐⭐⭐ ⭐⭐⭐⭐⭐
Coinbase ⭐⭐⭐ ⭐⭐⭐⭐
eToro ⭐⭐⭐⭐⭐ ⭐⭐⭐⭐

Investire in criptovalute

Dove investire in criptovalute?

Per investire in criptovalute i principianti hanno 3 scelte:

  1. Utilizzare un Exchange: i più noti sono Binance o Coinbase
  2. Utilizzare un broker regolamentato: come ad esempio eToro. ATTENZIONE: la maggior parte dei broker consente solo di speculare sulle crypto tramite i CFD, eToro invece consente sia di investire tramite i CFD sia di comprare criptovalute vere e proprie. Consente inoltre di fare STAKING, più in fondo vi spiegheremo di cosa si tratta.
  3. Utilizzare sia un broker online che un Exchange

Qual è la differenza tra broker ed Exchange? Un Exchange è una piattaforma non regolamentata su cui si acquistano e si vendono crypto, i broker online sono invece piattaforme regolamentate ed in possesso di licenze.

Gli Exchange hanno generalmente commissioni più basse sulle crypto ma sono anche molto più rischiosi dato che non sono regolamentati. È improbabile che ad oggi si verifichino eventi avversi sugli Exchange più noti ma “tutto è possibile” dato che non si è tutelati da nessuna legislazione.

Il vantaggio delle piattaforme di trading online, oltre alla totale affidabilità,  è la possibilità di investire sia in crypto sia in altri asset su un’unica piattaforma. Su eToro, ad esempio, potrete investire anche in azioni, azioni frazionate, ETF e CFD, bilanciando così il rischio di portafoglio.

Come ultima alternativa, potreste addirittura utilizzare un Exchange per le crypto ed un broker per azioni, ETF o altri investimenti.

Binance e Coinbase

Binance e Coinbase sono i due principali Exchange al mondo. Se scegliete di investire in crypto tramite un Exchange vi consigliamo assolutamente di utilizzare solo quelli più noti. Il web è pieno di truffe criptovalute e di Exchange poco conosciuti su cui sono molto più probabili gli attacchi hacker.

Per utilizzare questi Exchange dovrete:

  1. Scaricare l’App: da Apple Store o Google Play
  2. Registrarvi gratuitamente: il processo di registrazione è abbastanza semplice. Dovete inserire i vostri dati ed autenticarvi tramite foto e documento di riconoscimento in corso di validità.
  3. Depositare denaro: tramite i metodi di pagamento disponibili: generalmente carta di credito/debito, bonifico o PayPal 
  4. Scegliere le crypto da comprare: nei prossimi paragrafi vi suggeriremo le migliori.
  5. Inserire l’importo che si desidera investire in quella crypto: ad esempio nonostante il prezzo di Bitcoin sia di circa 32.000 euro potete investirci anche solo 5 euro.
  6. Convalidare l’operazione

Una volta acquistata la crypto, potete scegliere se speculare nel breve/medio termine e dunque venderla quando aumenta di valore, oppure detenerla nel portafoglio per anni ed anni, sperando che il suo valore aumenti a dismisura!

eToro

Sulla piattaforma di trading online eToro potrete sia investire in crypto tramite i CFD sia comprare crypto vere e proprie. La prima è l’alternativa più rischiosa ed è adatta solo ai trader propensi al rischio che desiderano speculare in giornata.

Per comprare criptovalute su eToro dovrete:

  1. Registrarvi gratuitamente alla piattaforma: Clicca qui per registrarti gratis ad eToro
  2. Simulare eventualmente l’investimento sulla demo gratuita: non è necessario ma consigliabile
  3. Scegliere la crypto da comprare
  4. Depositare l’importo minimo di 50 euro: tramite carta di credito/debito, bonifico o tutti i pricnipali eWallet come PayPal.
  5. Scegliere l’importo che si desidera investire in quella crypto
  6. Cliccare su “Compra” (ACQUISTO) senza attivare la LEVA (o attivandola al massimo a X2): in questo modo investirete nella crypto vera e propria e non nel CFD
  7. Convalidare l’operazione

Su eToro tutte le transazioni in criptovalute con leva superiore a X2 (se esistente) sono transazioni in CFD. Inoltre sulla piattaforma tramite il Copy Trading, è possibile copiare in modo automatico gli investimenti in crypto dei trader migliori.

Clicca qui per leggere tutte le FAQ di eToro sulle criptovalute 

eToro Staking criptovalute

Sul broker eToro è inoltre possibile fare Staking Criptovalute, un servizio che ti paga per il solo fatto di detenre crytpo, una sorta di dividendo delle criptovalute

Come è possibile leggere sul sito “lo Staking con eToro è un processo che consente agli utenti che possiedono e detengono criptoasset supportati di ottenere ricompense, solo per detenerli. eToro esegue il processo di staking per conto dei suoi utenti. Le ricompense consistono in altri di questi cripto-asset, il che significa che gli utenti accrescono le loro possessioni di cripto-asset, utilizzando un meccanismo simile al modo in cui una persona può guadagnare interessi sul denaro.”

“Lo Staking con eToro è semplice, sicuro e senza complicazioni. Le ricompense di Staking vengono pagate agli utenti ogni mese, nel criptoasset supportato, senza alcuna necessità di azione da parte loro.”

Clicca qui per investire in cripto su eToro

Migliori criptovalute da comprare

Ecco una classifica delle 20 migliori crypto su cui investire. Vi ricordiamo inoltre la nostra raccomandazione in investire solo nelle crypto con un progetto alle spalle, come ad esempio quelle a basso impatto ambientale. Stata alla larga dalle shit coin!

Nella nostra tabella sono presenti quasi tutte le crypto più sostenibili.

🥇 Migliori criptovalute da comprare: Rating:
Bitcoin ⭐⭐⭐⭐⭐
Ethereum ⭐⭐⭐⭐
Bitcoin SV ⭐⭐⭐⭐⭐
Dash ⭐⭐⭐⭐⭐
Zcash ⭐⭐⭐⭐⭐
Monero ⭐⭐⭐⭐⭐
Ethereum Classic ⭐⭐⭐⭐⭐
Litecoin ⭐⭐⭐⭐⭐
Bitcoin Cash ⭐⭐⭐⭐⭐
Solar Coin ⭐⭐⭐⭐⭐
Polygon ⭐⭐⭐⭐
Ripple ⭐⭐⭐⭐
Cardano ⭐⭐⭐⭐
Polkadot ⭐⭐⭐⭐
Stellar ⭐⭐⭐⭐
The Graph ⭐⭐⭐⭐
Terra ⭐⭐⭐⭐
Horizen ⭐⭐⭐⭐
Bittorrent ⭐⭐⭐⭐
Waves ⭐⭐⭐⭐

Migliori criptovalute da acquistare | Top 20

Criptovalute Volatilità

Storicamente, le criptovalute sono una delle opportunità di investimento più volatili del mercato finanziario. E questa caratteristica può essere facilmente osservata dall’azione dei prezzi di Bitcoin, la più importante criptovaluta.

Dal suo lancio nel 2009, il prezzo del Bitcoin è passato da meno di 0,01 dollari a un picco di 20.000 dollari, per poi scendere nuovamente sotto i 10.000 dollari al momento in cui scriviamo questo approfondimento.

Naturalmente, la volatilità di Bitcoin è un’arma a doppio taglio. Così come la criptovaluta è in grado di crescere vertiginosamente, è altresì in grado di subire diverse correzioni molto pesanti.

Peraltro, questa estrema volatilità si applica anche alle altre criptovalute, quelle diverse da Bitcoin. Nel 2017, per esempio, Ripple è aumentato di quasi il 16.000% passando da 0,0063 dollari a oltre 1 dollaro!

A ciò è però seguita una correzione del 90% che ha danneggiato molti investitori che hanno acquistato al top e… si sono trovati con pochi euro in mano.

Insomma, quanto sopra dimostra chiaramente come il Bitcoin e le altre criptovalute siano una classe di asset estremamente volatile, e dovrebbero essere sempre trattate con grande cautela.

 

Investire in criptovalute
Come investire in criptovalute?

Investire in criptovalute conviene?

Investire in criptovalute conviene se fatto in modo consapevole, ovvero investendoci una piccolissima parte del budget all’interno di un portafoglio diversificato (che contenga dunque anche azioni, ETF ed altri asset) ed investendo solo in quelle con un progetto alle spalle. Non pensate che investendo in crypto diventerete ricchi dall’oggi al domani ma se avete anche solo 50 euro da spendere investirli in crypto è un’ottima idea.

Uno dei motivi principali per cui la gente si chiede se dovrebbe ancora investire nella criptovaluta è perché vede straordinari rendimenti di alcune monete e dunque pensa che si dovrebbe fare in fretta a investire in questo mercato, prima che sia troppo tardi.

Ebbene, non è così! Il mercato delle criptovalute è in forte crescita, ma è ancora una nicchia. Al momento in cui scriviamo, per esempio, si stima che meno di 10 milioni di persone siano attivamente coinvolte in questo ecosistema.

È chiaro, dunque, che vi sia ancora molto spazio per la crescita, e che nessuna decisione di investimento dovrebbe essere presa con la fretta.

Un altro fattore per cui gli investitori più tradizionali potrebbero voler considerare di investire in asset digitali come Bitcoin è che possono servire da copertura contro l’iperinflazione delle valute fiat.

Gli investitori più accorti sanno che non è saggio lasciare tutte le “uova” nello stesso paniere, e che lo stesso vale anche con gli strumenti finanziari. In tal senso, le criptovalute possono dunque rappresentare un buon modo per poter diversificare i propri asset.

Investire in criptovalute Rischi

Sebbene vi sia chiaramente un grande potenziale nella crescita del mondo criptovalutario, investire in criptovalute è rischioso e non si dovrebbe mai investire in questo comparto più di quello che ci si può permettere di perdere.

Ma quali sono i rischi degli investimenti criptovalutari? Abbiamo cercato, qui di seguito, di riassumere i principali:

  • Volatilità: come accennato in precedenza, è del tutto normale che una criptovaluta possa fluttuare del 20% in un giorno in positivo o… in negativo! Inoltre, le criptovalute sono estremamente cicliche;
  • Frodi: purtroppo l’ecosistema delle criptovalute è territorio fertile di truffatori & co. Bene pertanto investire solo attraverso operatori affidabili e regolamentati;
  • Rischio di base: la blockchain, la tecnologia che alimenta la maggior parte delle criptovalute, è una tecnologia ancora estremamente giovane e non sappiamo ancora se sia il miglior approccio al problema che le criptovalute stanno cercando di risolvere.

Quali criptovalute conviene comprare?

È una delle domande più frequenti ma, evidentemente, è anche una di quelle domande a cui è più difficile rispondere.

Bisogna infatti essere pienamente consapevoli che la risposta dipende dal fatto che la struttura del proprio portafoglio di criptovalute dipenda in gran parte dal tipo di investimento che si sta cercando.

Per esempio, vuoi investire nelle criptovalute perché sei alla ricerca di un guadagno a breve termine? Oppure vuoi prendere posizioni di lungo termine nel settore?

Ricorda che investire nelle criptovalute a breve termine è molto rischioso a causa delle fluttuazioni selvagge dei prezzi.

Se questo è ciò che vuoi fare, allora per individuare le criptovalute da compare dovresti concentrarti maggiormente sull’analisi tecnica e sui metodi di trading speculativi.

D’altra parte, se vuoi prendere posizione sul lungo termine, allora dovresti prestare molta attenzione al valore fondamentale delle criptovalute in cui investire.

Per esempio, prima del 2015 non esistevano alternative di rilievo all’investimento in Bitcoin. Ma negli anni la situazione è cambiata radicalmente e, oggi, ci sono migliaia di valute alternative che potresti comprare.

Oppure puoi puntare invece su Ripple, Monero, Litecoin e tutte le altre crypto che vi abbiamo mostrato in precedenza.

Come diversificare un portafoglio di criptovalute?

Uno dei migliori consigli per gli investimenti in criptovalute è, evidentemente, quello di avere un portafoglio molto ben diversificato. Ma come fare?

Per poterlo comprendere giova ricordare subito che quando le criptovalute entrano in una fase decrescente, generalmente tutte subiscono delle perdite simili.

Quindi, lo scopo di diversificare il proprio portafoglio criptovalutario non è quello di “coprire” una flessione del mercato, ma piuttosto cercare di mitigare il rischio di perdere capitale in una moneta che fallisce o che si rivela essere una truffa.

Se per esempio, un investitore con 1.000 euro, avesse investito tutto in Bitconnect (uno schema piramidale di criptovaluta che è oggi sparito, poiché crollato), allora… oggi avrebbe in tasca 0 euro!

Tuttavia, se avesse investito 100 dollari in 10 diverse criptovalute, e una di queste andasse a zero, come nel caso di Bitconnect, allora avrebbe perso solo il 10% e gli sarebbero rimasti 900 dollari.

È interessante notare che la diversificazione può essere utilizzata non solo per mitigare il rischio e le perdite, ma anche per massimizzare i profitti.

Più criptovalute hai in portafoglio, più alta è la possibilità che ne abbia una che alla fine farà il botto, con un aumento dei prezzi di 50x o di 100x, spingendo drasticamente verso l’alto la performance complessiva del tuo portafoglio.

Un esempio di diversificazione

Un buon approccio per diversificare un portafoglio criptovalutario è quello di dividere le tue partecipazioni in 3 categorie di rischio:

  • La parte “sicura”: opta per criptovalute stabili, che hanno almeno 3 anni di storia alle spalle e che hanno una capitalizzazione di mercato di almeno 5 miliardi di dollari, come Bitcoin e Ethereum;
  • La parte “moderatamente sicura”: si tratta di monete che hanno almeno 1 anno di vita ma che hanno già un prodotto o una piattaforma funzionante, come NEO e Tron;
  • Una parte “ad alto rischio”: si tratta di monete che hanno meno di 1 anno di vita alle spalle, o che non hanno un prodotto funzionante o che sono al di sotto della capitalizzazione di mercato di 500 milioni di dollari.

Di solito è raccomandabile di destinare rispettivamente il 60%, 30% e 10% dei tuoi fondi a ciascuna categoria di rischio per avere un portafoglio ben diversificato. La decisione finale spetta naturalmente a te e dipenderà dalla tua tolleranza al rischio.

Investire in criptovalute
Consigli finali per il trading di criptovalute

Criptovalute Mining

Il mining è il processo con cui nuovi bitcoin sono entrati in circolazione, ma è anche una componente critica della manutenzione e dello sviluppo del libro mastro blockchain. Viene eseguita utilizzando computer molto sofisticati che risolvono problemi matematici computazionali estremamente complessi.

L’estrazione di criptovalute è meticolosa, costosa e solo sporadicamente gratificante. Tuttavia, l’estrazione mineraria ha un fascino magnetico per molti investitori interessati alla criptovaluta a causa del fatto che i minatori sono ricompensati per il loro lavoro con gettoni crittografici. 

Vi consigliamo di diffidare dalla maggior parte dei sedicenti minatori che vi propongono di investire nelle crypto da loro estratte.

Conclusioni

Speriamo, a margine dell’approfondimento che oggi abbiamo voluto dedicare a questo tema, di aver efficacemente condiviso con te alcune riflessioni che ti permetteranno di avvicinarti in maniera più saggia all’investimento criptovalutario.

Il processo di registrazione ad un Exchange o ad un broker è davvero molto semplice. Ti ricordiamo che sul broker eToro, oltre alle crypto, puoi anche acquistare ETF ed Azioni. Soprattutto gli ETF sono strumenti ottimi per bilanciare il rischio di portafoglio.

A questo punto non possiamo che lasciarti invitandoti a parlare con noi e con tutti i nostri lettori di quel che pensi sul trading in criptovalute.

Ci sono dei consigli e delle opinioni che vuoi condividere con lo staff e con i nostri utenti? Come investi in criptovalute? Quali tecniche e quali strategie adotti?

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Come investire in criptovalute?

    Per investire in criptovalute i principianti hanno 3 scelte:
    Utilizzare un Exchange: i più noti sono Binance o Coinbase
    Utilizzare un broker regolamentato: come ad esempio eToro.
    Utilizzare sia un broker online che un Exchange

    Quali sono le migliori criptovalute da acquistare?

    Nel nostro articolo troverete una classifica delle 20 migliori crypto su cui investire (Bitcoin SV, Dash ecc.). Vi ricordiamo inoltre la nostra raccomandazione in investire solo nelle crypto con un progetto alle spalle, come ad esempio quelle a basso impatto ambientale. Stata alla larga dalle shit coin!

    Il nostro punteggio
    Clicca per lasciare un voto!
    [Totale: 0 Media: 0]

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here