Home Investimenti PIR – Piani Individuali di Risparmio: bilancio 2017 e previsioni per il...

PIR – Piani Individuali di Risparmio: bilancio 2017 e previsioni per il nuovo anno

0
CONDIVIDI
PIR - Piani Individuali di Risparmio, bilancio 2017 e previsioni per il nuovo anno
PIR - Piani Individuali di Risparmio, bilancio 2017 e previsioni per il nuovo anno

‘Un anno di PIR, bilancio e previsioni’. E’ stato questo il tema di un incontro che alla fine della scorsa settimana si è svolto presso la Borsa di Milano per fare il punto sui Piani Individuali di Risparmio che, a sostegno della piccola e media impresa italiana, rappresentano un nuovo ed importante strumento finanziario.

Piani Individuali di Risparmio, raccolta 2017 a 11 miliardi di euro circa

In accordo con quanto reso noto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, che ha organizzato l’evento, nel primo anno sono stati raccolti ben 11 miliardi di euro per uno strumento finanziario che, tra l’altro, è appetibile per l’incentivo fiscale offerto e rappresentato dal pagamento di zero tasse nel caso in cui il PIR venga mantenuto per cinque anni. A ‘Un anno di PIR, bilancio e previsioni’, riferisce il MEF con una nota, hanno preso parte i rappresentanti della Consob, di Ania, di Assoimmobiliare, di Assogestioni, di Confindustria e di altri operatori del settore.

Il MEF prevede che, nel corso del 2018, saranno oltre 50 le aziende che si quoteranno in Borsa a Piazza Affari, e che di conseguenza potranno beneficiare della raccolta legata ai PIR. In particolare, tra i segmenti di Borsa Italia S.p.A., a beneficiare della raccolta dei Piani Individuali di Risparmio saranno in prevalenza le piccole e medie imprese che si quoteranno allo STAR e sul FTSE AIM Italia.

PIR estesi al settore immobiliare

Sui PIR Raffaele Jerusalmi, amministratore delegato di Borsa Italiana, ha tra l’altro dichiarato che ‘accogliamo con favore l’estensione al settore immobiliare, per il quale Borsa Italiana mette a disposizione mercati dedicati’.

‘C’è la volontà per avviare un percorso che può avere effetti notevoli di trasformazione e rafforzamento dell’industria italiana’, ha invece dichiarato, tra l’altro, Fabrizio Pagani che è il capo della segreteria tecnica del Ministro Padoan, rimarcando che ‘I PIR sono lo strumento per portare il risparmio degli Italiani alle imprese italiane‘.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here