Home Notizie Crollo Azioni Snapchat. Che fine farà (SNAP)?

Crollo Azioni Snapchat. Che fine farà (SNAP)?

0
CONDIVIDI

I titoli azionari di Snapchat (SNAP) sono in grande pericolo, in quanto il titolo è praticamente crollato (in poco più di 8 mesi) dal livello di 20 dollari verso gli attuali 6 dollari.

Snapchat Azioni Andamento
Snapchat Azioni Andamento

Probabilmente Snap Inc. continuerà a lottare per attirare nuovi utenti, in quanto Instagram di Facebook rimangono un’alternativa popolare ai dati demografici chiave secondo JPMorgan, che ha declassato la società di social media in difficoltà ad “underweight” da “neutrale” ed ha tagliato il suo obiettivo di prezzo a metà, a circa $ 6.

“Snap si aspetta che la prossima fase di crescita degli utenti arrivi dal gruppo di età 35+ nei mercati sviluppati e dai 13 ai 34 anni nei mercati in via di sviluppo, ha affermato Doug Anmuth di JPMorgan in una nota venerdì. “Tuttavia, crediamo che Instagram sia molto più penetrato in questi dati demografici e sarà difficile per Snap allontanare gli utenti da Instagram.”

Il titolo è crollato del 13 percento nelle contrattazioni iniziali a circa $ 6,10 alle 7:03 di New York, il che sarebbe stato un record nel trading regolare. Il crollo estende un sell-off che ha dimezzato il suo prezzo quest’anno.

La società, che gestisce il social network Snapchat, giovedì ha riportato un secondo drastico calo trimestrale nei suoi utenti attivi giornalieri e ha avvertito che probabilmente vedrà un’altro calo durante il trimestre corrente.

JPMorgan ha tagliato le stime degli utenti attivi giornalieri per il 2018 e il 2019 del 4%.

L’utente e gli inserzionisti si basano su Facebook e Instagram e “continueranno ad attirare dollari addizionali nello spazio dei social media, rendendo difficile per Snap conquistare una significativa quota di mercato”, ha affermato JPMorgan.

Si aspetta che le entrate di Instagram crescano il doppio di Snapchat entro il 2020.

Con il downgrade di JPMorgan, Snap ha venduto valutazioni da 13 analisti, mentre 15 dicono hold e otto lo raccomandano come un acquisto, secondo i dati compilati direttamente da Bloomberg. L’obiettivo di prezzo medio è pari a $ 9,11.

Modello di Business Snapchat: riuscirà a resistere dall’egemonia di Zuckerberg?

Evan Spiegel
Evan Spiegel

Nel 2011, Evan Spiegel introdusse per la primissima volta l’idea di una applicazione che “cancella permanentemente le foto e i testi dopo averli aperti”. Si trattava di una piccola “rivoluzione” di un outsider in un mondo che ai tempi era già saturo di social network (mentre Snapchat stava nascendo, Facebook e Twitter erano già due social estremamente affidabili).

Snapchat divenne poi un’azienda quotata in borsa, con una capitalizzazione di mercato pari a 24 miliardi di dollari nel marzo 2017, una capitalizzazione superiore rispetto a Twitter, che poteva vantare 11 miliardi al tempo. Il prezzo del titolo poi crebbe di 24 dollari per titolo azionario, portando in grandissimo rialzo anche la capitalizzazione a 33 miliardi di dollari durante il giorno dell’IPO.

Dopo l’IPO, Spiegel ricevette 640 milioni di dollari in azioni Snapchat.

Prima che diventasse un’azienda pubblica nel Marzo del 2017, in pochi riuscirono a credere che Snapchat riuscisse a diventare profittevole. Eccetto per un piccolissimo gruppo di investitori, i dati finanziari dell’azienda erano un grossissimo punto di domanda.

Tuttavia, Gawker decise di pubblicare una dichiarazione sulle entrate durante 11 mesi prima di novembre 2014, che mostrò che la compagnia riuscì a generare un piccolo quantitativo di profitto: 3.1 milioni di dollari.

Successivamente, Re/Code pubblicò un report su Snapchat dove venne affermato che l’azienda si stava aspettando guadagni all’incirca di 300-350 milioni di dollari nel 2016, dopo aver toccato i 100 milioni di guadagni durante lo scorso ottobre.

In pochi avevano una risposta sulla provenienza dei guadagni di Snapchat, dato che a quel tempo non era ancora quotato in borsa. Ciò rese Snapchat un investimento rischioso. Secondo un dirigente senza nome citato in Digiday, Snapchat è “un buco nero” quando si tratta di rivelare le metriche di rendimento che gli inserzionisti ricercano.

Monetizzazione dei contenuti

A causa dell’appoggio dimostrato da Snapchat all’ambito dei dati demografici dai 18 ai 34 anni, gli inserzionisti probabilmente continueranno ad essere ancora interessati.

La società afferma che è in grado di raggiungere il 41% di questo settore negli Stati Uniti. Secondo una ricerca più recente, di RBC Capital Markets alla fine del 2017, il 79% di adolescenti (13-18 anni) negli Stati Uniti ha un account Snapchat, seguito da Instagram (73%) e Facebook (57%). Secondo la relazione annuale dello scorso anno, la società ha generato i suoi ricavi principalmente attraverso la vendita dei suoi prodotti pubblicitari, che rappresentano il 97% delle entrate totali nel 2017.

Futuro Azioni Snapchat

Futuro Azioni Snapchat
Futuro Azioni Snapchat

Anche se non ci sono ancora dati ufficiali, il 2018 dovrebbe essere un anno nel complesso peggiore per le azioni di Snapchat, che sono crollate in questi giorni al livello allarmante di 6 dollari USA.

Questa società non ha mai registrato un profitto trimestrale, e sinceramente non sappiamo quando riuscirà a farlo. SNAP ha registrato una perdita netta di $ -325,15 milioni per il periodo di tre mesi, e non è tutto. Il sito di social media di punta dell’azienda madre, Snapchat, ha perso due milioni di utenti giornalieri nel corso del tempo, lasciando cadere questa base di utenti altamente focalizzata sui 186 milioni a livello globale.

Snapchat sa chiaramente di essere in difficoltà. All’inizio di questa settimana hanno annunciato alcune assunzioni di alto profilo direttamente da Amazon (AMZN) e Huffington Post, che sembrano essere finalizzate a migliorare sia la strategia aziendale, sia le vendite pubblicitarie.

Snapchat ha tuttavia battuto le proiezioni degli ultimi utili, così come le aspettative di fatturato, con una sostanziale crescita anno su anno. Le entrate trimestrali sono state le più alte di sempre per l’ultimo trimestre di questa azienda.

Come investitore, i punti negativi sono senza dubbio minori, e gli acquirenti potrebbero essere interessati ad entrare a questo livello, che sembra essere a tutti gli effetti molto scontato.

Investire in Snapchat senza commissioni

Tuttavia, con una piattaforma di trading CFD come eToro, è possibile investire sia al rialzo che al ribasso all’interno delle azioni Snapchat.

eToro (clicca qua per visitare il sito ufficiale) è una piattaforma di trading online con sede a Cipro, UK ed Israele. La piattaforma venne fondata oltre 10 anni fa a Tel Aviv, da Yoni e Ronen Assia, insieme a David Ring.

Qualche anno dopo, eToro (clicca qua per visitare il sito ufficiale)  rivoluzionò il mondo delle finanza con la piattaforma dell’OpenBook, insieme alla sua funzionalità “Copy-Trading”.

Il CopyTrading è senza ombra di dubbio una delle funzionalità più importanti della piattaforma eToro; permette di copiare veri pro-trader (i Popular Investor) in proporzione 1:1, generando interessanti rendimenti passivi.

Ovviamente, è possibile investire in numerosi titoli azionari, azioni di Snapchat comprese: al rialzo oppure al ribasso.

Clicca qua per iniziare oggi gratuitamente su eToro >>

Clicca qua per leggere la recensione del demo eToro >>

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here