Home Notizie Situazione catastrofica nel nord ovest: gravi danni a case e infrastrutture

Situazione catastrofica nel nord ovest: gravi danni a case e infrastrutture

0
CONDIVIDI

Gli abitanti del ponente ligure e del Piemonte occidentale hanno tremato nella giornata di ieri e ancora nella notte trascorsa. E’ tornato l’incubo dell’alluvione drammatica e disastrosa del ’94, quando oltre alla distruzione materiale molte persone persero la vita.

Gli investimenti realizzati da quell’anno furono ingenti e fatti con intelligenza, ricostruendo i ponti distrutti con nuovi ponti a campata unica, per evitare l’”effetto tappo” e la cosa ha consentito, nell’occasione attuale, di avere distruzioni e danni ancora maggiori di quanto è.

Ora si cominciano a contare i danni, un nuovo problema economico per lo Stato, per le Regioni, per le popolazioni nuovamente colpite da questo evento estremo. Bisogna, però, ancora una volta considerare che come per il terremoto non sia questo che uccide ma le abitazioni costruite secondo criteri non sismici, anche nel caso dell’alluvione, se ci sono case costruite vicino all’acqua, non è l’acqua ad essere nel posto sbagliato.

Nella drammaticità della situazione, comunque, di una cosa dobbiamo compiacerci: l’organizzazione e la gestione dell’emergenza è stata impeccabile e ha consentito certamente di non dover contare perdite umane.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here