Home Forex & Trading online Comprare azioni Procter & Gamble: come fare, prezzo e previsioni

Comprare azioni Procter & Gamble: come fare, prezzo e previsioni

0
CONDIVIDI

Procter & Gamble è una nota multinazionale USA presente in numerosi settori, e che vende beni di consumo largamente acquistati in tutto il mondo.

Con quasi 200 anni di storia alle spalle (l’azienda è stata fondata nel 1837 da William Procter e James Gamble, i cui cognomi continuano ad essere inseriti nel brand societario), si tratta di un vero e proprio colosso che oggi andremo ad approfondire, per comprendere non solamente come comprare azioni Procter & Gamble, bensì anche se convenga o meno approcciare a questo tipo di operazione.

Possiamo certamente premettere, fin da questa prima fase di analisi, che il miglior modo per poter fare trading di azioni Procter & Gamble è certamente quello di utilizzare un broker CFD di sicura qualità come eToro (sito ufficiale). Nei prossimi paragrafi scopriremo il perché.

Chi è Procter & Gamble

Prima di entrare più in profondità nel nostro focus, premettiamo come Procter & Gamble sia uno dei nomi industriali più noti al mondo. Fondata nel 1837 da due produttori a Cincinnati, la compagnia iniziò le sue attività fornendo sapone e candele all’esercizio dell’Unione durante la guerra civile americana.

Anche al termine dell’evento bellico, la società continuo a vendere questi prodotti al grande pubblico, per poi iniziare a diversificare soprattutto al termine della Seconda Guerra Mondiale.

Con il passare dei decenni, la società iniziò a vendere non solamente saponi e detersivi, quanto anche dentifrici e prodotti alimentari, caffè e tè, prodotti per la cura degli animali domestici e per la cura della persona.

Insomma, un vero e proprio marchio onnipresente nelle famiglie americane e, con il passare del tempo, di buona parte del mondo.

Conviene comprare azioni Procter & Gamble?

Dalle righe di cui sopra dovresti aver compreso che Procter & Gamble è certamente uno dei big dell’industria, e non è un caso che le sue azioni possano essere acquistate e vendute in tutte le principali piattaforme di trading online, come quella di eToro.

Ma conviene comprare azioni Procter & Gamble? Che cosa dovresti sapere su questa società?

In primo luogo, giova rammentare che l’investimento in Procter & Gamble ha sempre rappresentato, per gli azionisti americani, una sensazione di “sicurezza”.

Probabilmente, rispetto ad altre azioni, quelle di questa società mancano delle eccitazioni che possono far sognare coloro che ambiscono a partecipare a cavalcate imponenti verso nuovi traguardi di capitalizzazione ma, di contro, quando ci troviamo davanti a queste azioni, abbiamo la quasi sicurezza di un impiego sostenibile nel lungo termine, privo di brutte sorprese.

Procter & Gamble – dietro il cui brand, giusto per citare alcuni prodotti, si celano anche i rasoi Gillette e lo shampoo Head and Shoulders – rappresenta insomma un investimento longevo, affidabile, di cui una buona parte dei nostri lettori potrebbe avere bisogno per poter costruire una parte del proprio portafoglio azionario non fortemente volatile.

Storia recente Procter & Gamble e management

Ora, per comprendere se effettivamente sia conveniente comprare azioni Procter & Gamble non possiamo che prendere la rincorsa tornando indietro nel tempo di qualche anno.

Ricordiamo dunque che poco dopo aver preso il timone della Procter & Gamble per la seconda volta nel 2014, l’allora CEO A.G. Lafley si rese conto che l’azienda era diventata così grande e imponente da… diventare quasi ingombrante.

E così, Lafley scelse di iniziare a vendere quello che si sperava fosse circa la metà del totale dei marchi dell’azienda (anche se non necessariamente la metà delle fonti di reddito dell’azienda!).

Con il passare degli anni vennero dunque venduti alcuni brand non principali, come quello del pet food, oppure – nel 2016 – quelli di bellezza a Coty. Nessuno dei marchi si adattava bene infatti alla strategia che P&G stava adottando, e dunque furono protagonisti di una sforbiciata comunque non particolarmente drammatica.

L’attuale CEO David Taylor ha ripreso da dove Lafley aveva lasciato.

Quando è stato nominato a capo dell’azienda, nel 2015, ha continuato a liberarsi di marchi più distraenti che vantaggiosi, anche se gran parte del lavoro di dismissione era già in corso. La prima e più grande priorità di Taylor, tuttavia, è stata quella di ricostruire la Procter & Gamble innovando, piuttosto che imitando.

Taylor ha poi rinnovato anche l’approccio di marketing di P&G. L’azienda ha tagliato altri 350 milioni di dollari dal budget pubblicitario, riducendo la spesa di circa 1 miliardo di dollari all’anno in un periodo di tempo molto breve.

Tuttavia, azioni di marketing più intelligenti hanno permesso all’azienda di fare di più con… meno. L’anno scorso, ad esempio, P&G ha prestato grande attenzione al c.d. marketing di propensione, che fa leva sul database dei consumatori che sta costruendo da un po’ di tempo, diminuendo per esempio la pubblicità televisiva non focalizzata, e incrementando invece le sponsorizzazioni dirette di programmi televisivi che attraggano un pubblico specifico con mentalità simile.

A guidare tutti questi cambiamenti è stato l’investitore Nelson Peltz e il suo fondo Trian, entrato in consiglio di amministrazione nel 2017, la cui azione ha trasformato ulteriormente Procter & Gamble, fino a farla diventare, oggi, un’azienda molto più sostenibile di quanto non fosse solo cinque anni fa, anche al netto delle recenti evoluzioni pandemiche.

Di fatti, se si escludono le circostanze inusuali dell’ultimo trimestre e l’eco della perturbazione della pandemia da COVID-19, la crescita delle vendite sta accelerando, così come la crescita dei profitti. Si tratta di un’accelerazione lenta, ma P&G è un’azienda enorme, in cui i cambiamenti, evidentemente, richiedono tempo.

Comprare azioni Procter & Gamble con eToro

Nelle righe di cui sopra abbiamo avuto modo di comprendere quanto sia sostenibile l’investimento in P&G.

Ma perché siamo così convinti che il miglior modo per comprare azioni Procter & Gamble sia quello di usare un broker come eToro (sito ufficiale)?

Innanzitutto, quando parliamo di eToro parliamo del più noto e importante broker al mondo, con più di 7 milioni di clienti attivi che utilizzano spesso la sua piattaforma di trading per le proprie operazioni di investimento finanziario.

Parliamo anche di un broker regolamentato, riconosciuto dalla Consob, e in grado di dare a tutti i propri utenti ogni tutela e ogni sicurezza che meritano.

Ma non solo!

Quando parliamo di eToro parliamo anche della possibilità di utilizzare la migliore piattaforma di trading online, un software che ti permetterà di acquistare e vendere CFD azionari in pochi clic e, contemporaneamente, riuscire a personalizzare ogni posizione in maniera semplice, professionale e affidabile.

Una volta aperto un conto di trading su eToro (l’operazione ti richiederà solo pochi minuti) e depositato il denaro con il tuo strumento di pagamento preferito, tutto ciò che dovrai fare è trovare le azioni Procter & Gamble nella sezione Mercati e cliccare su Investi.

A quel punto dovrai inserire:

  • il capitale che vuoi impiegare,
  • l’eventuale leva finanziaria,
  • gli stop loss e i take profit, ovvero i limiti inferiori e superiori di prezzo in corrispondenza dei quali desideri che la posizione venga automaticamente chiusa;
  • la direzione del tuo investimento.

Fatto ciò, conferma l’operazione!

Ti ricordiamo inoltre che eToro offre anche la possibilità di investire oggi in automatico grazie al copytrading, un sistema che è in grado di copiare automaticamente le operazioni che vengono effettuate dai migliori trader del mondo che usano la stessa piattaforma di investimento.

Il funzionamento del sistema è incredibilmente semplice.

Tutto quello che dovrai fare è infatti scegliere i trader che desideri copiare, sulla base del loro rendimento e del loro profilo di rischio (o di altri parametri che riterrai importanti) e poi impartire a eToro l’ordine di copiare automaticamente le loro operazioni di trading sul tuo account.

L’operazione verrà effettuata in maniera gratuita, e durerà fino a quando tu non impartirai a Toro l’ordine contrario.

Clicca qui per aprire un conto di trading su eToro e comprare azioni Procter & Gamble!

Modello di business Procter & Gamble

A questo punto, torniamo al nostro focus odierno e cerchiamo di completare il mosaico di Procter & Gamble con qualche elemento in più.

Parlando per esempio del modello di business di P&G, si noti come i propri prodotti siano venduti principalmente mediante la rete di rivenditori e di distributori di cui si avvale, tra grandi magazzini, centri della distribuzione organizzata, negozi di alimentari e tanto altro ancora.

Non è un caso che il principale cliente della società a livello mondiale sia Walmart, la principale catena GDO degli Stati Uniti.

A proposito di USA, è il Nord America il più grande mercato della compagnia, pesando ad oggi per quasi il 40% delle entrate, davanti a quasi il 20% di Asia e Europa Occidentale.

Dividendo Procter & Gamble

Il Consiglio di Amministrazione di Procter & Gamble ha proposto un dividendo trimestrale di 0,7907 dollari per azione sulle azioni ordinarie e sulle azioni privilegiate convertibili di Classe A della società.

Il pagamento del dividendo decorre dal 17 agosto 2020 per tutti gli azionisti di azioni ordinarie alla chiusura del 24 luglio 2020, e agli azionisti di Classe A Preferred Stock convertibili di Classe A e B all’inizio del 24 luglio 2020.

Non si tratta certamente di una posizione nuova. La società paga il dividendo da 130 anni consecutivi, e ha aumentato il dividendo per 64 anni consecutivi, a dimostrazione dell’impegno a restituire valore agli azionisti.

Trimestrale Procter & Gamble

Procter & Gamble ha riportato un utile fiscale del terzo trimestre pari a 2,92 miliardi di dollari. La società ha dichiarato di aver ottenuto un utile netto di 1,12 dollari per azione e che l’utile, rettificato per i costi di ristrutturazione, è stato pari a 1,17 dollari per azione.

I risultati hanno superato le aspettative degli economisti di Wall Street, e ha rispettato le previsioni del consensus sul fronte del fatturato, pari a 17,21 miliardi di dollari nel periodo ora considerato.

Previsioni Procter & Gamble

Ciò chiarito, le previsioni sul futuro di Procter & Gamble sembrano essere positive, anche al netto delle evoluzioni in ottica pandemica che, anzi, per certi versi sembrano aver dato una spinta alle vendite.

La società le scorse settimane ha infatti precisato di aver registrato il più grande aumento delle vendite negli Stati Uniti negli ultimi decenni, in concomitanza del fatto che i cittadini americani hanno fatto scorta di prodotti per la casa, dal detersivo per il bucato ai farmaci da banco, proprio mentre la pandemia da nuovo coronavirus si diffondeva in tutto il Paese.

L’aumento della domanda nel mercato domestico di P&G ha più che compensato il forte calo in Cina, il secondo mercato per importanza, dove fabbriche, strade e negozi chiusi hanno bloccato la produzione e impedito l’acquisto da parte dei consumatori.

P&G ha poi precisato che le vendite organiche sono aumentate del 6% nel trimestre e che sono cresciute del 10% negli Stati Uniti (sono scese dell’8% in Cina, per un calo molto meno grave di quello che la società ha dichiarato di aspettarsi).

Non è certamente una coincidenza che la crescita più forte sia stata registrata nella divisione dei prodotti di prima assistenza sanitaria, che comprende anche il marchio Vicks, e la sua divisione tessuti e assistenza domiciliare, con le vendite aumentate rispettivamente del 9% e del 10%.

Considerazioni finali

Nelle scorse righe abbiamo avuto modo di comprendere che cosa significa comprare azioni Procter & Gamble e in che modo poterlo fare nella misura più efficace, ovvero ricorrendo al servizio professionale di un broker CFD al top del mercato come eToro (sito ufficiale).

Abbiamo anche avuto modo di comprendere quanto sia solido l’investimento in azioni Procter & Gamble e, di conseguenza, quando potrebbe essere ben inserito all’interno di un portafoglio azionario non particolarmente spinto.

Naturalmente, quanto sopra non vuole essere un suggerimento all’investimento da fare nel 2020.

Quel che ti consigliamo di fare è invece approntare una strategia di trading coerente con il tuo profilo di rischio / rendimento e, successivamente, cercare di testarla aprendo un conto demo di trading, che potrà essere utilizzato come palestra di allenamento per i tuoi investimenti.

Anche in questo caso, ci piace ricordare come uno dei migliori conti demo a tua disposizione (gratis) sia quello di eToro, che potrai aprire in pochi istanti senza dover nemmeno condividere informazioni di tipo personale o documenti di identità.

Buon trading!

Il nostro punteggio
Clicca per lasciare un voto!
[Totale: 0 Media: 0]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here